Bombe Fashion 3

Il gruppo francese Maesa, specialista a livello mondiale nel beauty su misura, ha creato per Zara una gamma di 13 profumi. La collezione, ideata in esclusiva per il colosso spagnolo del retail della moda, è composta da cinque fragranze maschili, cinque femminili, due per bambini e un baby perfume, tutti con bottiglie e packaging dal design moderno e creativo.
Il prezzo dei profumi è compreso tra 10 e 20 euro, in linea con il posizionamento nel segmento del lusso accessibile condiviso da entrambi i marchi.
Disponibile già dallo scorso luglio, la linea di fragranze è destinata ad essere distribuita in tutti i 1200 punti vendita Zara a livello globale

Il marchio svizzero Karin Herzog, pioniere nella cosmesi all’ossigeno, arriva sulla vetrina di Privalia. Dal 6 al 9 settembre la linea Karin Herzog potrà essere acquistata con uno sconto del 70% su Privalia, il club privato on-line che organizza, solo per i suoi soci, campagne vendita di prodotti delle migliori griffe a prezzi scontatissimi, da Armani a Dolce & Gabbana.

Il brand Karin Herzog, conosciuto negli Usa e dalle star di Hollywood come Uma Thurman, Demi Moore e Sharon Stone, è arrivato da poco in Italia e si trova solo in farmacia, studi medici estetici e istituti di bellezza selezionati

Esprit: lieve calo del fatturato 2009 ma cresce l’ebitda (+2,6%)
ESPRINET

Esprit ha concluso l’esercizio 2009 con un fatturato pari a 33,7 miliardi di HK$ (circa 3,36 miliardi di euro), in lieve diminuzione rispetto al 2008 (-2,1%), e con un utile netto che si è attestato a 4,2 miliardi di HK$ (circa 421,8 milioni di euro), riportando un calo dell’11%. Ciononostante l’ebitda del gruppo è cresciuto di 2,6 punti percentuali, pari al 54,7% sul fatturato e le vendite retail hanno registrato un incremento del 9,3%.

A seguito del riacquisto della restante quota di partecipazione (51%) nelle attività in Cina, Esprit, come riportato nella nota “intende raddoppiare il fatturato della Cina nell’arco di cinque anni, passando dall’attuale base di 169 città a oltre 400 città, con un incremento di oltre il 70% del numero dei negozi e della superficie di vendita nella Repubblica Popolare”.

BOGLIOLI

Per rafforzare il nuovo piano industriale, la storica azienda di abbigliamento maschile Boglioli ha varato un aumento di capitale pari a 6,5 milioni di euro. L’obiettivo come si legge in una nota è quello di “sostenere la propria posizione debitoria e finanziare gli investimenti di riorganizzazione”.

Il marchio bresciano, guidato dal presidente Mario Boglioli e dall’AD Roberto Falchi, mira soprattutto a rendere la sua presenza sempre più capillare, sia in Europa che in Asia attraverso nuovi corner, e a focalizzare l’offerta merceologica sul suo core business, ovvero i capispalla.

Le collezioni della casa di moda, che nel 2009 ha riportato un ebitda di 4 milioni e un fatturato di 28,8 milioni di euro (-8,4% rispetto al 2008), sono attualmente presenti in 500 punti vendita nel mondo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...