Il logo di Google oggi esplode,

Il logo di Google si scompone in cerchi colorati al passaggio del mouse. È il gioco che appare oggi sulla pagina del motore di ricerca (anche non si vede da tutti i computer). Si tratta di un piccolo gioiello di tecnologia: si attiva anche con il movimento della finestra del browser. Ma non è possibile ricevere spiegazioni cliccando sull’immagine, come accade in genere con i loghi creativi (per esempio, il gioco Pacman).

E sul web si moltiplicano i tentativi di capirne il significato. Per esempio, il 7 settembre di dodici anni fa Google ha aperto i suoi uffici in un garage di Menlo Park, in California. Era una piccola società fondata da due ex studenti di Stanford, Sergey Brin e Larry Page, a partire da un assegno di centomila dollari appena incassato da un finanziatore privato. In quei mesi gestiva su internet circa 10mila ricerche al giorno. Poi la startup è decollata.

Ma l’esatta data di nascita è ancora controversa. Nei registri del “California Secretary of State” risulta che i documenti per fondare la società “Google Technology Inc” sono stati presentati il 4 settembre 1998 dall’avvocato David Drummond. Tre giorni dopo apre la sede a Menlo Park: è un evento che per sette anni viene considerato il compleanno ufficiale del motore di ricerca. Nel settembre 2005, però, avviene un altro cambiamento. Yahoo aveva da poco dichiarato di avere la più grande banca dati per le ricerche online. E “Big G” risponde di aver superato il motore di ricerca rivale in occasione del suo compleanno, annunciato per il 27 settembre. Da allora diventa la sua “data di nascita” ufficiale. Come rivela la “corporate history”, il primo progetto di Larry Page e Sergey Brin risale al gennaio del 1996: avevano costruito insieme Backrub, il precursore di Google.

Altre spiegazioni per l’animazione dei cerchietti colorati sono più tecniche. Può essere un’occasione per mostrare l’utilizzo di html5, lo standard evoluto che faciliterà la fruizione di video all’interno dei browser. Oppure, sarebbe una celebrazione del quindicesimo anniversario dal lancio della tecnologia JavaScript. Ma potrebbe trattarsi di un semplice espediente per incuriosire gli utenti di internet: sembra che domani Google annuncerà il lancio di una novità. Ancora una volta, però, “Big G” è riuscita a stupire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...