Windows phone 7 nace già retrò

Roma – Si è da poco data notizia dell’imminente arrivo di Windows Phone 7, contornata anche da qualche nota pittoresca come il… funerale organizzato dai ragazzi di Redmond per la concorrenza ma, purtroppo, c’è una cattiva notizia da aggiungere: per adesso sarà esclusivamente GSM, dunque niente 3G e, men che meno, modalità veloci quali HSDPA e simili.

“Abbiamo dovuto fare alcune scelte”, ha detto il senior product manager della casa, Greg Sullivan. “Persino Microsoft non ha risorse infinite. Abbiamo dovuto dare la priorità al fare meno cose ma farle molto, molto bene”.

Il quadro è così già chiaro. Produrre un sistema in grado di dialogare con un chip solo GSM è oggi molto più semplice dello scriverne uno atto a gestire un ricetrasmettitore multistandard, cioè GSM, UMTS e, possibilmente, HSDPA e simili.

Sembrerebbe, dunque, che Microsoft avesse già idea di non toccare per nulla l’argomento “andiamo oltre il GSM” già da parecchio ma, stando a quanto riferiscono le fonti, solo ora ha confessato il proposito. La casa si giustifica, affermando che “per il mercato mondiale, la stragrande maggioranza dei telefoni sono GSM, dunque ci siamo concentrati prima sul GSM, per poi pianificare un aggiornamento che porterà il supporto al CDMA nella prima metà del 2011″.

Questo significa che, sul mercato statunitense, operatori come Verizon Wireless e Sprint non potranno commercializzare alcun apparecchio basato su Windows Phone 7: ciò regalerà a T-Mobile e AT&T un congruo anticipo sul quale, in qualche modo, lucrare.

Esaurito questo pur singolare aspetto che, da queste parti, terrebbe fuori solo 3 Italia (la quale dispone di licenza per operare solo in UMTS ma non in GSM) ma avrebbe peso molto più elevato sui mercati tipicamente di lancio come quello USA, le perplessità su una simile scelta hanno aleggiato subito, secondo cui i tempi in cui si rende necessaria una major rewrite (intraducibile: un “sostanzioso” aggiornamento, una sorta di mega-service-pack che quasi sostituisce il codice precedente, per intendersi) sono molto ristretti e generano un’impasse.

Al di là dell’introduzione di facilities come il Copia/Incolla, il multitasking, il supporto alle reti più veloci e via discorrendo, si pone un problema di non scarso rilievo: occorre assicurarsi che l’hardware distribuito sia tale da permettere un agevole aggiornamento senza bisogno di essere sostituito. In altri termini, un cellulare capace di funzionare con Windows Phone 7 deve già oggi essere pronto per supportare Windows Phone 7 di domani.

E chi acquisterebbe un cellulare che, fisicamente, è già dotato di 3G, ovvero CDMA, HSDPA e quant’altro, per farlo servire da un sistema operativo che, ad oggi, terrebbe quelle sezioni regolarmente spente?

In tutta franchezza, ci si trova davanti a uno scenario che lascia almeno perplessi. Per questo alcuni chiosano con un “Hello … Microsoft? Anyone home???”, quasi a dire: ma possibile che Microsoft abbia preso un abbaglio di tal portata?

Nelle ultime ore, tuttavia, è intervenuta Mary Jo Foley, notissimo segugio delle attività di Redmond, secondo cui il major rewrite di cui si accennava poco sopra sarebbe in realtà già quasi pronto, al punto da essere prossimo alla fase RTM (Release To Manufacturer, cioè rilascio ai costruttori per l’implementazione).

Resta, però, l’interrogativo: chi acquisterebbe uno smartphone sapendo che ha tutto per essere tale ma sarà uno smartphone a tutti gli effetti solo quando questa major rewrite sarà distribuita, e cioè (in linea di massima) a metà 2011?

L’area commenti è a disposizione sul tema, ma… piano con gli insulti alla casa, anche se è comprensibile possa scapparne qualcuno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...