Philips e la sua luce

Roma – Non è (più) vero che la tecnologia OLED viene impiegata solo sui computer e sugli smartphone: adesso Philips la sta impiegando per uno degli scopi più necessari al mondo, quello di illuminare.

La casa dichiara che il suo nuovo prodotto è un modulo OLED a luce bianca, alimentato a 230 Volt in corrente alternata, “primo al mondo” nel suo genere, su cui vi sono pianificazioni di produzione di massa.

Una delle caratteristiche più notevoli della novità è proprio l’introduzione dell’elettronica necessaria a far funzionare questo apparecchio di illuminazione direttamente in corrente alternata: altre case hanno prodotto apparecchi da illuminazione basati su tecnologia OLED, ma erano alimentati in corrente continua.

Poterli invece alimentare direttamente in corrente alternata apre le porte a un’intero mercato, che potrà basarsi sulla sua disponibilità per produrre i più disparati beni di consumo basati su questo sistema.

Secondo Philips, l’illuminazione basata su OLED è da preferirsi rispetto a quella basata sui normali LED in quanto più morbida, più facile da regolare con un dimmer e capace di illuminare un’area più vasta.

Nulla, per ora, è ancora noto sul prezzo e sulle date di effettiva disponibilità in commercio di tali moduli. Ma già dalla foto in apertura, disponibile sul comunicato stampa assieme a un’altra, anche in alta risoluzione, parrebbe un sistema davvero pronto a spopolare, aiutato dai bassi consumi tipici delle tecnologie a LED.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...