Acer entra nei Table

È partita da New York la rincorsa di Acer ad Apple nel campo delle tavolette. La casa taiwanese ha infatti approfittato della tradizionale “worlwide conference” tenutasi ieri nella Grande Mela per annunciare le ultime sue novità in campo mobile. Tablet in primis, e non solo da battaglia, ma anche smartphone di nuova generazione. Non facendosi mancare l’annuncio a sorpresa, e cioè Alive, store virtuale che permetterà di acquistare, scaricare o fruire in streaming di una vasta collana di contenuti digitali.
Per sfidare l’iPad, Acer ha tolto i veli a ben tre nuovi mini pc a tavoletta: due basati su Google Android, con due differenti formati di schermo (da sette e 10,1 pollici ad alta definizione), e un terzo, dotato di display da 10,1 pollici, con a bordo Windows. L’obiettivo, come sempre ambizioso, della multinazionale guidata da Gianfranco Lanci è quello di catturare una fetta del 10% del promettentissimo mercato tablet, che stando alle indicazioni fornite dai vertici della società potrebbe oscillare fra i 40 e i 50 milioni di pezzi già dall’anno prossimo. Per farlo metterà in campo un’arma che le ha permesso di scalare negli anni le classifiche di vendita dei personal computer, quella cioè di prodotti di buona fattura con un prezzo molto competitivo. Una strada che si appresta a seguire anche Research in Motion con il suo PlayBook, che sarà venduto a listino sotto i 500 dollari, e che nel caso di Acer si concretizzerà con una proposta diversificata, che dovrebbe spaziare (in termini di prezzi all’utente finale) dai 299 ai 699 dollari.

Il tablet Windows sarà il primo a vedere il mercato, a febbraio, mentre per le due tavolette androidi il debutto è previsto per aprile. Tutti e tre dispongono di connettività Wi-Fi e 3G e per quelli basati sul software di Google le credenziali tecniche parlano di una porta di connessione Hdmi per poter collegare il device a un televisore Full Hd e del supporto della tecnologia Flash Player 10.1 di Adobe per la riproduzione in streaming dei video presenti in Rete. Le peculiarità del tablet a piattaforma Windows, invece, sono due: la docking station in dotazione, che comprende una tastiera full size e un ampio campionario di interfacce, e l’architettura Amd di ultima generazione nel motore. Quanto ad Alive, che sarà integrato sui nuovi prodotti e sarà disponibile su scala mondiale da inizio 2011, il tratto distintivo che secondo Acer lo farà apprezzare dagli appassionati del genere non è tanto quello di rendere possibile il download di musica, film, giochi, libri e via dicendo. Quanto il fatto di avere capacità di tipo “social”, e nella fattispecie quella di poter abilitare l’invio di “feed” in tempo reale relative ai contenuti preferiti di ogni singolo utente e di offrire i contenuti a catalogo, di cui si potranno fare e condividere on line le recensioni, organizzati in specifici canali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...