Microsoft…forse Windows 8 al Ces 2011

 distanza di un anno la scena si ripete. Stesso palcoscenico, il Consumer Electronic Show di Las Vegas, stesso copione, Microsoft che fa propria la rivoluzione dei computer a tavoletta. Solo che, a differenza di quanto accaduto lo scorso gennaio, Steve Ballmer non potrà giocare sull’effetto sorpresa e tanto più presentare slate, tablet o altro come qualcosa che verrà e che cambierà il modo di fare computing ed entertainment in mobilità. Fra meno di un mese il Ceo del gigante del software dovrà salire sul palco con argomenti e prodotti di sostanza e non più in versione prototipo da laboratorio se vorrà convincere la platea di utenti e addetti ai lavori che le tavolette Windows possono essere realmente un accreditato rivale dell’iPad e dei device a piattaforma Android. In poche parole Las Vegas, dove è attesa la presentazione del primo prodotto touch di Samsung con Windows 7 e schermo da 10 pollici, sarà il suggestivo crocevia del futuro di Microsoft nell’universo dei tablet.

Ma quali sono gli argomenti di peso che ha in serbo la società nordamericana? Stando a quanto si legge sul blog del New York Times il Ces 2011 (in programma dal 6 al 9 gennaio) potrebbe essere la vetrina ideale per presentare in anteprima mondiale le capacità in chiave tablet di Windows 8 e un nuovo marketplace di applicazioni dedicato ai pc a tavoletta. Una sfida frontale ad Apple, insomma, e non di meno a Google (il suo Android 3.0 sarà uno dei punti di forza del tablet di Motorola, il fantomatico MotoPad), che avrebbe come alleati Samsung e Dell in veste di produttori degli slate pc equipaggiati con il sistema operativo “made in Redmond” e dotati di interfaccia touch completamente ridisegnata.

Se in casa Microsoft guardano sicuramente alle potenzialità del business delle tavolette – i media tablet, secondo Gartner, arriveranno a coprire nel 2014 il 10% dell’intera domanda mondiale di pc – per Ballmer il primo obiettivo sembra essere quello di cancellare il ricordo del suo keynote al Ces 2010. Quando strillò al mondo le virtù dello slate (di Hp) con a bordo Windows 7, prima accreditato al rango di dispositivo consumer di nuova generazione e poi sbarcato in sordina sul mercato (in autunno) come prodotto destinato alla sola utenza professionale. Ora la scena si ripete: Apple ha in cantiere l’iPad 2, il cui lancio pare sia previsto per febbraio e di cui Goldman Sachs ha già tessuto le lodi tanto da accreditargli una quota del mercato dei computer pari al 12%, e Ballmer deve necessariamente svelare le sue carte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...